SPIF AR

Vai ai contenuti

Menu principale:

Benvenuti nella Home Page Spif Ar


Il nostro compito nella creazione del sito è nel presentare ai nostri lettori cosa facciamo e come lo facciamo.

L'esigenza di essere visibili e trasparenti, nelle attività del Sindacato Professionale Italiano Fisioterapisti Area Riabilitativa, ci ha permesso di pensare ad uno spazio idoneo che dia la possibilità, a chi desidera la nostra presenza nella rete, di presentarci e di farlo con tutta la nostra dedizione.

Abbiamo reso l'Home Page più semplificata, quasi come una "Mappa Visiva" per essere più semplificata.

Buona Navigazione da Spif Ar

NEWS IN EVIDENZA


NOVITÀ PER IL NUOVO TRIENNIO FORMATIVO 2017-2019

Novità per il nuovo triennio formativo 2017-2019, esenzioni e bonus per i virtuosi, ma cosa succede a chi non ha rispettato la formazione obbligatoria per legge? I professionisti che non hanno portato a termine l’aggiornamento rischiano complicazioni e non da poco. Blocco degli scatti contrattuali, difficoltà di ammissione alle selezioni per Direzione di Struttura Complessa, problemi per iscriversi all’Albo dei Medici Competenti, impedimenti per lavorare nel privato accreditato e anche in enti pubblici.

NEWS SANITA'

Le ultime news  di interesse specifico, dei maggiori quotidiani on line, selezionati dall'ufficio redazionale Spif Ar.

Quel “baccano” sui fisioterapisti 5 dic -  Gentile Direttore,
nell’esprimere la nostra assoluta contrarietà alle offese rivolte alla Senatrice Emilia De Biasi di cui ci auspichiamo trovino conforto nella legge, non vorremmo che tutto il polverone che si è alzato sulle “diatribe”, finisse per confondere una parte con il tutto di una categoria, quella dei Fisioterapisti, che, comunque nella stragrande maggioranza e sempre nel rispetto dei ruoli istituzionali, è libera di esprimere il proprio pensiero come detta la nostra Costituzione......


ORDINANZA sul ricorso numero di registro generale 1107 del 2016 -  Respinto il ricorso per il riconoscimento della conversione creditizia per Diplomati Massaggiatore-Massofisioterapista presso l'Istituto E. Fermi di Perugia e per Laureati in Scienze delle Attività Motorie e Sportive che, desideravano accedere al corso di Laurea in Fisioterapia.
" Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Prima) respinge la domanda cautelare....."


In onore di Giancarlo Fratocchi 1 Dic -  Il giorno 29 novembre è venuto a mancare a Roma il carissimo collega GIANCARLO FRATOCCHI, che molti di noi ricordano come bravo docente universitario alla Sapienza. Il Presidente Spif Ar, Antonio Cartisano e l'intera Direzione Nazionale, Regionale e Provinciale, oltre a partecipare commossi al dolore dei familiari condividono la volontà di parenti e amici, di fare una donazione a suo ricordo alla COMUNITA' SOLIDALI NEL MONDO ONLUS.
Chiunque potrà fare lo stesso a suo ricordo con un bonifico: IBAN: IT68 E05584 03226 0000 000 66476


Se la medicina alternativa diventa “alternativa” alle leggi dello Stato 1 Dic -  ..Il problema è che in un servizio sanitario non precisamente perfetto, con liste di attesa, mancanza di fondi per patologie minori, affollamento dei servizi, farraginosità burocratica, molte volte il cittadino è spinto a rivolgersi a cure private, basate sul passaparola in un ambiente, come detto, scarsamente controllato. D’altronde, le statistiche parlano di milioni di Italiani che si rivolgono alle medicine alternative per curarsi e pertanto il fenomeno di cui stiamo parlando non è di poco conto. Forti di questa palese tolleranza, una notevole quantità di operatori hanno cominciato a frequentare corsi di formazione in medicina alternativa, a seguito dei quali hanno aperto il loro studio “professionale” ed hanno cominciato a lavorare con l’accesso diretto sul paziente.

I dipendenti pubblici, non sono in vendita! 1 Dic -  Altro che contratto degli statali!!!
A pochi giorni dalla consultazione referendaria CGIL CISL e UIL firmano una dichiarazione di intenti preelettorale assolutamente generica che non produrrà alcun effetto immediato. Un’iniziativa che vuole far credere ai lavoratori che si sia rinnovato il contratto, quando non è così. L’intesa sottoscritta con il Governo non è il contratto di lavoro ma semplicemente un impegno di carattere politico e la strada per arrivare al rinnovo risulta ancora lunga e piena di ostacoli. Assecondando la propaganda elettorale del Premier Renzi, CGIL CISL e UIL non solo non hanno portato a casa nulla per i lavoratori del pubblico impiego, ma hanno anche pregiudicato il futuro della contrattazione che, necessariamente, dovrà aprirsi all’Aran con tutti i soggetti rappresentativi.

E' estorsione, far firmare il lavoratore 1 Dic -  Integra il reato di estorsione anche la condotta del datore di lavoro che, anteriormente alla conclusione del contratto, impone al lavoratore, ovvero induce il lavoratore, ad accettare condizioni contrarie a legge ponendolo nell’alternativa di accettare quanto richiesto ovvero di subire il male minacciato.
Lo ha ribadito la Corte di Cassazione, seconda sezione penale, nella sentenza n. 18727/2016.

Ddl Lorenzin. I fisioterapisti Spif-Ar scrivono a Marazziti: “Superfluo inventarsi nuove professioni”  17 Nov -  “Inventarsi nuove Professioni, appare a nostro avviso, superfluo e comunque, qualora il Parlamento ritenesse necessario individuare Nuove Professioni Sanitarie, operi secondo criteri già stabiliti per legge. Anticipiamo che risulterebbe un imbrigliamento, oltreché una perdita di tempo, la relativa discussione in Commissione dei superiori DDL”. Così si legge in un passaggio della lettera indirizzata al presidente della commissione Affari sociali Mario Marazziti nell’ambito del Ddl Lorenzin in discussione, firmata dal Presidente Nazionale Spif Ar Antonio G. Cartisano e dal Segretario Nazionale Spif Ar Roberto V. Ferrara.

Ddl Lorenzin: Illogicità manifesta?  15 Nov -  Inviata, in data odierna, la nota Spif Ar, al Presidente della XII commissione permanente Affari Sociali della Camera dei Deputati, in merito al DDL LORENZIN, in attesa della convocazione. Entrando nel merito del DDL approvato al Senato, ci preme rappresentare soprattutto l’illogicità manifesta del testo che assume , a nostro parere, anche profili di incostituzionalità.
Infatti l’art. 3, capo III, art.8, comma 14 recita “ Restano ferme le disposizioni di cui agli articoli 5 e 7, comma 2, della legge 1 febbraio 2006, n. 43, in materia di istituzione, trasformazione e integrazioni delle professioni sanitarie”.

Gestione separata INPS: scende l’aliquota nel 2017  05 Nov -  In base al disegno di legge d bilancio 2017 l’aliquota dei professionisti senza cassa non solo non si alzerà come era previsto già da qualche anno, ma scenderà di due punti percentuali, dal 27 al 25%. La discesa dell’aliquota per i professionisti è una buona notizia – non del tutto inattesa, stante le battaglie di questa che è ormai divenuta una categoria di lavoratori, anche se non ancora organizzata attraverso forme di rappresentanza sindacale sufficientemente rappresentative – perchè porta il livello di tassazione quasi a quello previsto per gli artigiani.
Ma non sono tutte le categorie di iscritti a beneficiare di questo vantaggio. Ecco i dettagli.

“Ma ci sono…..o ci fanno”? (di Romualdo Carini – Fisioterapista e Giornalista Pubblicista:  05 Nov -  Alé, avanti, c’è posto! Tutti sul carro delle professioni sanitarie: “esperto in medicina manuale vertebrale” (ma non è già di competenza del fisioterapista in possesso di specifica preparazione?); “odontotecnico”; “osteopata professione sanitaria primaria” (variante di quella presente, per grazia ricevuta, nel DDL Lorenzin?); “operatore sanitario naturopata”; “professione sanitaria di erborista”; “figura professionale di tecnico di ecocardiografia”; “figura professionale di operatore socio-sanitario”; “figura professionale di fisioterapista” (ma non lo sanno che esistiamo già da un pezzo?)

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu